Come accordare la batteria in maniera professionale

Sapere accordare la batteria è di vitale importanza per avere un suono strepitoso.

 

Se sei un principiante o comunque alle prime armi, avere una batteria accordata bene ti aiuterà molto a suonare.

 ATTENZIONE! Questa guida è utile a chi possiede una batteria acustica e non una batteria elettronica!!!

Accordare la batteria non è una scienza esatta. Per cui è necessario sperimentare la sua messa a punto sulla batteria completa.

Prova con diversi tipi di accordatura e scopri quale funziona meglio.

Solitamente la batteria dalla quale partiamo per accordare è composta da 5 pezzi.

ANDIAMO CON ORDINE
Posizionati davanti alla batteria, dal lato del pedale della grancassa.
Ricordati che dovrai accordare le pelli battente e risonante. Inizia sempre dalla pelle battente e attento alla tensione della pelle stessa.
Per ragioni di comodità ti consiglio di spostare il piatto crash di lato, così da muoverti liberamente.
 
  • Le viti laterali di ogni tamburo sono usate per accordare la batteria. Per farlo avrai bisogno di una chiavetta ad hoc. E’ necessario che tu ne abbia una. Se la tua batteria è nuova, sicuramente te l’avranno data in dotazione ,mentre se hai una batteria acustica usata, probabilmente no.
Per accordare la batteria avrai bisogno di una bacchetta e della chiavetta. Per una maggiore praticità, utilizza due chiavette da batteria.
Poni le chiavette una di fronte all’altra. In questo modo potrai accordare più velocemente e con una tensione più uniforme.
L’accordatura deve avere un senso diagonale e seguire sempre lo stesso ordine. A specchio, per essere più chiari.
Inizia ad allentare le viti di tensione rispettando il modello diagonale. Usando la tua chiave, inizia ad allentare le viti di tensione.
Ogni vite deve ruotare di mezzo giro.
  • Ricorda sempre l’ordine diagonale; una di fronte l’altra (non quella accanto).
Quindi torna indietro e allenta di nuovo le viti. Continua a farlo finché non puoi allentare a mano tutte le viti.
Non devi allentarli uno alla volta, ma uniformemente di mezzo giro ciascuno.
Continua sempre in questo modo. Evita di allentare completamente le viti contemporaneamente.
  • Ricorda sempre l’ordine diagonale delle viti.
Ciò impedirà che il cerchio si pieghi. Rimuovi il cerchio, i tiranti e la vecchia pelle del tamburo. Pulisci l’interno del tamburo con un tessuto.
Controlla che non ci siano parti allentate all’interno del tamburo.
Una sporgenza di una vite allentata può causare un ronzio molto fastidioso.
Appoggia la pelle sul tamburo.
Centra la nuova pelle e rimonta il cerchio con le viti di tensione sul tamburo.
  • Stringi in maniera uniforme le viti usando le mani. Continua finchè i tiranti possono ruotare. Prendi la chiavetta.
Mantieni le aste di tensione e le alette del tamburo pulite e lubrificate. Per lubrificare le aste, strofinaci sopra un po’ di olio.
Spingi con il pugno verso il basso al centro del tamburo, per evitare che la pelle si stacchi.
Fai questo 5-10 volte.
Non ti preoccupare, non lo romperai. Non allarmarti se senti schiocchi o suoni di rottura, perché è la colla.
Regola le viti secondo le tue necessità. Sistemata questa prima fase, sei pronto per accordare.

ACCORDATURA DEL RULLANTE

  • Stringi le barre di tensione in diagonale. Inizia con la vite più vicina a te e ruota la chiave del tamburo di mezzo giro più stretta.
Non spostarti sulla vite di tensione accanto.
Ruota la vite di tensione che è direttamente di fronte a quella che hai già girato di mezzo giro.
La vite successiva da stringere, sarà quella a sinistra e poi quella di fronte.
Quindi continua questo schema. Continua finché non otterrai il suono che vuoi.
Ottenuto il suono che desideri, colpisci il tamburodi lato per ascoltare l’altezza.
  • Cerca di utilizzare il suono che più ti piace.
Puoi anche ascoltare le registrazioni per cercare avere ciò che desideri. Se stai accordando una pelle nuova premi forte al centro della pelle. Ascolterai il pitch drop.
La pelle superiore dovrebbe essere stretta leggermente di più rispetto a quella inferiore. Assicurati che la tensione sia uniforme sul tamburo.
Vai intorno al tamburo e tocca un pollice di distanza da ogni barra di tensione con una bacchetta.
Assicurati che tutti i punti del tamburo abbiano lo stesso suono (altezza).
  • Stringi o allenta le viti a seconda dell’altezza che vuoi ottenere.
Se non ti piacciono alcuni degli “armonici” che il tuo tamburo sta emettendo, puoi usare una qualche forma di smorzamento (anche il tradizionale fazzoletto stoppato con lo scotch!).
 
Fai la stessa cosa per la parte inferiore del tuo tamburo. Anche la cordiera è molto importante, quindi è una buona idea tenerla in ottime condizioni.
Cerca di stringerla in modo che sia piatta sulla pelle del tamburo. Troppo stretta si piegherà al centro, troppo larga non toccherà affatto.  
Una buona regola è quella di stringerla fino a quando non smette di tremare.
 
Ricorda che l’accordatura della batteria non è una scienza esatta. Affidati al tuo istinto e al tuo gusto musicale!
L’accordatura varia da genere a genere e da strumento a strumento.
Di seguito ti elenchiamo alcune delle marche più utilizzate nell’entry level che sono disponibili.

Le batterie che trovate di seguito sono disponibili sia per il noleggio che per l’acquisto

Tamburo T5 P 20

Mapex

Yamaha

 

 

 

RICEVI SUBITO LA GUIDA VELOCE SU COME ACCORDARE LA BATTERIA IN MODO PROFESSIONALE

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi