fbpx

Come scegliere il tipo di chitarra da comprare

collings-i35

Quale chitarra comprare?

La prima domanda che si pone il principiante che vuole avvicinarsi allo studio dello strumento è proprio questa.

La risposta non è semplice e non può essere data se prima non vengono fatte delle premesse importanti.

Partiamo dal principio!

Esistono diversi modelli di chitarra ma per chi si avvicina allo studio dello strumento sicuramente possiamo semplificare parlando essenzialmente di tre tipologie di chitarra: Chitarra Elettrica, Chitarra Acustica e Chitarra Classica.

Ognuna di esse ha delle particolarità che la rendono fortemente distintiva rispetto alle altre.

Vediamo le principali tipologie di chitarra da acquistare per i principianti

Chitarra Elettrica

Quando parliamo di chitarra elettrica la prima immagine che ci viene in mente è quella di Jimi Hendrix l. Un uomo di colore di mezza età con i capelli molto crespi e una chitarra elettrica tra le mani. Il grande Hendrix è stato un chitarrista mancino che ha rivoluzionato il modo di suonare della chitarra rock.

Nonostante la chitarra di Hendrix fosse una chitarra per mancini, senza dubbio ha avvicinato tutti alla conoscenza almeno visiva di questo strumento.
Per gli amanti del genere certamente vale la pena ricordare le chitarre di David Gilmour, storico chitarrista dei Pink Floid che insieme a Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason hanno segnato un’intera epoca con il loro suono e uno stile unico.

Che sia uno strumento di liuteria o di fabbricazione cinese, la chitarra elettrica è costruita con sei corde che vengono tese per mezzo di alcune chiavette.

Ogni singola corda deve essere accordata e corrisponde ad una nota esatta. I chitarristi esperti accordano le sei corde ad orecchio partendo dal la 440, mentre per i principianti esistono degli strumenti chiamati accordatori che consentono di accordare ogni singola nota in maniera corretta.

Le altre due parti principali della chitarra, non solo di quella elettrica, sono il manico e il corpo.

Il manico è diviso in tante piccole parti uguali per mezzo di alcuni rialzi detti tasti che servono ad indicare il punto in cui il dito deve essere posizionato e a cambiare nota quando si sposta da un tasto all’altro.

Esistono alcuni particolari modelli di chitarra che non sono adatti ai principianti e vengono definiti freetless. Sono le chitarre senza tasti che utilizzano solo alcuni chitarristi professionisti. Uno fra tutti sicuramente Pino Daniele, che è stato un precursore di questo strumento.

Per poter ascoltare il suono di una chitarra elettrica abbiamo bisogno di un’altra parte indispensabile nel corpo dello strumento: i Pickups.

I pickup della chitarra sono il motore del suono. Sono cioè la parte che consente all’impulso acustico di arrivare all’amplificatore dal quale noi sentiamo il suono dello strumento.

Gli amplificatori per chitarra sono principalmente di due tipologie: amplificatori a valvole e amplificatori a transistor.

Entrambi hanno una grande differenza e solitamente il chitarrista alle prime armi è meglio se utilizza un amplificatore a transistor perchè la gestione dell’emissione del suono è molto più semplice e veloce rispetto all’ampli valvolare.

 

Chitarra Acustica

Costituita sempre da sei corde di metallo (così come la chitarra elettrica), la chitarra acustica è quella che siamo abituati a vedere tutti in giro. Conosciuta ai più come la chitarra da spiaggia, quella con cui nei decenni tutti hanno suonato le canzoni di Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Rino Gaetano e molti altri artisti italiani.

La chitarra acustica ha un corpo e un manico e il suono che viene emesso, come dice la parola stessa, è un suono acustico, quindi senza amplificazione.

Il suono della chitarra acustica viene generato dalla cassa di risonanza presente nel corpo dello strumento e il suono proviene in maniera diretta dal foro posto sulla cassa.

 

Chitarra Classica

L’ultima tipologia di Chitarra, che è in realtà anche la più utilizzata, è la chitarra classica.

La grande differenza rispetto alla chitarra acustica è essenzialmente basata sul fatto che le corde della chitarra classica sono in nylon e non in metallo.

La muta di corde per la chitarra classica è composta di tre corde non rivestite, fatte a forma di unico filamento in nylon e a volte ricoperte da uno strato ultra-sottile di plastica e altre rivestite.

La chitarra classica, oltre ad essere sempre il modello base meno costoso fra tutte, è anche quello più leggera e pratica da portare dietro. Inoltre se non si hanno i cosidetti calletti alle dita, la chitarra classica è quella che crea meno problemi ai principianti proprio per l’utilizzo delle corde di nylon.

Nella storia della musica la chitarra classica ha avuto una grande soprattutto grazie a chitarristi molto importanti tra cui: Andrés Segovia, Francisco Tarrega e molti altri.

 

Come scegliere la chitarra da acquistare in base al genere musicale

Se siete amanti della musica classica o in generale di sonorità delicate è sicuramente preferibile la chitarra classica.

Se siete amanti della musica pop, folk e simile è sicuramente più adatta la chitarra acustica mentre se siete amanti del rock, del blues o del jazz, sicuramente la chitarra elettrica è lo strumento che fa per voi.

 

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi