fbpx

Quale batteria elettronica scegliere? Scopri la più adatta a te

Quale batteria elettronica scegliere?

Quale batteria elettronica scegliere è la domanda che attanaglia tutti quelli che si avvicinano allo studio di questo meraviglioso strumento. Soiprattutto quando inizia l’anno scolastico e tutti sono alle prese con in nuovi acquisti di strumenti musicali, questa domanda è sempre più ricorrente.

 

In questo articolo vedremo insieme quale batteria elettronica scegliere tra i modelli di fascia entry level e quelli non particolarmente costosi.

 

Partiamo dall’analisi delle cinque principali marche in commercio:

  1. Batteria Elettronica Hitman

  2. Batteria Elettronica Yamaha

  3. Batteria Elettronica Roland

  4. Batteria Elettronica Alesis

  5. Batteria Elettronica Behringer

 

Partiamo da quella che a nostro avviso è la migliore nel rapporto qualità prezzo.

 

 

Una batteria che risulta essere di granlunga superiore rispetto alla equivalenti entry level di marche ben più importanti.

Di seguito riportiamo solo alcune delle carattteristiche principali di questo modello di batteria elettronica, adatto soprattutto per chi inizia e per i bambini.

 

 

  • Modulo sonoro

  • 1 Grancassa con supporto

  • 1 Pedale grancassa

  • 1 Pedale charleston

  • 1 Pelle rullante a due zone

  • 3 Pad Tom

  • 1 Piatto Crash con choke

  • 1 Piatto Ride

  • 1 Piatto Hi-Hat con pedale con sensore ottico

  •  Telaio pieghevole completo di hardware di montaggio

 

 

 

Partiamo dalla casa nipponica, la Yamaha.

 

Batterie Elettroniche Yamaha

 

 

Di seguito ho voluto riportare uno schema della caratteristiche principali della DTX 402 K. Parliamo di uno strumento dal prezzo piuttosto ragionevole, anche per chi vuole iniziare

  • 4 pad batteria, 3 pad piatto

  • Pad per rullante / tom inclusi: 1x Pad da 8″, 2x 8″ pad Tom per rack, 1 pad da pavimento da 8″

  • Numero di kit di batteria: 10

  • Numero di strumenti: 287 voci di batteria / percussione, 128 voci di tastiera, 10 brani

  • Effetti: 9x Reverb

 

Le caratteristiche principale della DTX 402 K mostrano ben poco di ciò che davvero può fare questo strumento e, soprattutto, non rendono giustizia a quello che è effettivamente lo strumento. E’ notevolmente superiore rispetto a quanto scritto nei vari manuali o recensioni. Ho inserito un video preso da youtube dal sito ufficiale della Yamaha che riesce a dare in maniera più chiara l’idea di ciò che veramente è questo strumento entry level, ma di ottima qualità.

 

 

 

La sorella maggiore della DTX 402 K è la DTX 432 K. Si sale leggermente di prezzo, ma è più che giustificato il leggero aumento rispetto a quanto il prodotto offre ai clienti. Le caratteristiche molto sintetiche danno già un’ottima idea di quanto si possa ottenere da questo straordinario strumento.

  • Suoni: Batterie e percussioni 287, tastiere 128

  • Drum kit: 10 (possono essere modificati e sovrascritti)

  • Click Tempo: 30 – 300 BPM (funzioni Tap Tempo e Voice Guidance)

 

Così come nel caso della più piccola 302, anche la DTX 432 K è accompagnata da un video che ritengo utilissimo, perchè davvero i manuali e le parole non rendono giustizia. Consiglierei a chiunque ne abbia la possibilità, di provare questi strumenti, solo per rendersi conto di quanto ci sia di più rispetto alle parole scritte.

 

 

 

 

Batteria Elettronica Yamaha DTX 452 K

Saliamo ancora di prezzo ma, naturalmente molti di livello con la DTX 452 K. Un prodotto di livello già semiprofessionale adatto anche agli studenti in fase molto avanzata e a chi decide di utilizzare una batteria elettronica per lavorare.

La 452 è un modello che merita molto, ma davvero molto, rispetto anche ai due modelli visti in precedenza.

In breve queste le caratteristiche principali ma, ancora una volta, vi invito a guardare il materiale video perchè è davvero uno strumento che andrebbe bene per chiunque.

 

  • 10 preset di batterie – possono essere modificati e sovrascritti

  • 415 suoni di batteria / percussioni / tastiera integrati

  • 10 canzoni di accompagnamento

  • 10 funzioni di allenamento

 

 

 

La casa nipponica ha ancora moltissimi modelli disponibili, ma per quanto riguarda la fascia entry level credo che siano davvero sufficienti quelli che abbiamo visto.

 

L’altra azienda storica costruttrice di batterie elettroniche è la Roland. Il marchio è ormai dagli anni l’emblema della definizione di batteria elettronica. Poichè le Roland sono più costose, prenderemo in esame solo due modelli tra quelli più economici, in modo da non superare il budget che potrebbe essere disposto a spendere chi inizia a suonare la batteria.

 

 

Batterie Elettroniche Roland

Ciò che più caratterizza da sempre la Roland nel mondo delle batterie elettroniche è senza dubbio il suono! La qualità delle centraline della Roland e le risposte dei pad Roland, fanno sì che l’azienda riesca a realizzare suoni di altissimo livello anche nei modelli entry level più economici. Naturalmente, rispetto alle Yamaha, con la Roland anche nel modello entry level si parte già da un prezzo più alto rispetto all’azienda giapponese.

  • 15 preset di batterie 

  • 15 song

  • Pad: Rullante x1, Tom x3, Crash x1, Ride x1, Hi-hat x1, Kick pedal x1, pedale Hi-hat x1

 

Ciò che consiglio vivamente di ascoltare nel video della TD 1 K è senza dubbio il suono, per cui consiglierei di evitare un ascolto fatto da smartphone senza cuffie o apparecchi simili, perchè non rendono davvero giustizia alla grandissima qualità del prodotto.

 

 

Salendo di prezzo rispetto al modello più piccolo della Roland, troviamo la TD1DMKV. Un prodotto di qualità professionale adatto a tutti gli utilizzi. I preset sono ancora superiori rispetto alla versione TD1K, ma anche il prezzo è di molto superiore. Non è certamente uno strumento di primo prezzo, ma è più adatto a chi si trova già in una fase più avanzata dello studio o chi ha bisogno di uno strumento professionale.

  • 15 preset di batterie

  • 15 song

  • Pad: Rullante x1, Tom x3, Crash x1, Ride x1, Hi-hat x1, Kick pedal x1, pedale Hi-hat x1

  • Pad Roland

Il video dalla TD1DMKV è davvero da gustare fino in fondo.

 

 

Batterie Elettroniche Alesis

Un’altra della aziende storiche e leader nel mercato delle batterie elettroniche è la Alesis. Caratteristica delle nuove versioni delle Alesis sono le pelli Mesh.

Cosa sono esattamente le pelli Mesh? Sono nate esclusivamente per i pad delle batterie elettroniche e offrono una risposta assolutamente reale al rimbalzo e al tocco della bacchetta.

Oggi le pelli mesh vengono montate anche sui fusti delle batterie acustiche per ridurre il volume, specialmente per chi si deve esercitare ed ha problemi di volume. Sono un’alternativa consigliata rispetto alle solite sordinature fai da te e alle gomme messe sopra ai tamburi, in quanto consentono di mantenere un rimbalzo molto simile a quello delle normali pelli in Mylar.

 

Le tre versioni di Alesis che vedremo insieme montano tutte pelli Mesh.

 

 

Oltre alle pelli di cui abbiamo già parlato, la Alesis continua a dare importanza sempre alla qualità dei suoni. Uno strumento ottimo ad un prezzo accettabile anche per chi deve iniziare. Unica pecca del modello, che non ha il pedale della cassa reale. Nonostante tutto la risposta è comunque buona. Per il resto, è uno strumento ottimo per chi inizia o per i semiprofessionisti.

 

  • Pad rullante da 8″

  • 3x Pad Tom da 8″

  • 3x Pad piatto da 10″ (hi-hat, crash e ride)

  • Pedale cassa e pedale hi-hat in dotazione

 

 

 

Salendo leggermente di prezzo troviamo la Alesis Nitro Mesh. Uno strumento ottimo anche per gli utilizzi professionali. A differenza della Turbo Mesh è dotata di un pedale reale per la cassa e senza dubbio compensa la piccola carenza del modello più piccolo di cui abbiamo già parlato.

  • 40 Kit classici e moderni ready-to-play, 385 suoni di batteria e piatti.

  • 60 Brani su cui suonare, sequencer, metronomo e registratore di performance integrati.

  • Ingresso Aux CD/mp3 per suonare insieme alle tue canzoni.

  • Connessione USB / MIDI per strumenti virtuali e software di registrazione.

Come si può vedere già dal sunto delle caratteristiche, è dotata di molte più funzioni che offrono davvero la possibilità di lavorare in maniera professionale a chiunque nell’ambito della musica.

 

 

 

La Surge Mesh è delle tre quella con qualità indiscusse. Non ha bisogno di molte presentazioni, vi consiglio semplicemente di ascoltare il video con dei riproduttori fedeli per rendervi conto di come, salendo di qualche centinaia di euro si possa ottenere un prodotto altamente professionale.

 

  • 40 preset di batterie – possono essere modificati e sovrascritti

  • 385 campioni integrati

  • 60 tracce per l’allenamento

 

 

Batterie Elettroniche Behringer

 

La behringer ormai da qualche anno ha migliorato di molto la qualità di tutti i suoi prodotti e la XD8 Usb ne è la dimostrazione concreta. Con un prezzo di molto più basso rispetto a tutti i modelli di batterie elettroniche che abbiamo visto in questo articolo, la batteria elettronica Behringer XD8 è senza dubbio quella che per chi deve iniziare e non vuole spendere cifre esagerate, l’ideale!

Sì, perchè con 299 € si prende un prodotto completo, di qualità e anche bello da vedere.

 

 

  • Set composto da 8 pezzi con modulo sonoro HDS110USB

  • 10 Preset di fabbrica più 5 set programmabili dall’utente

  • Interfaccia USB per il collegamento con qualsiasi strumento virtuale e software per batteria (non inclusi)

  • Tecnologia HDS con Campionamento ad alta definizione per un’esperienza autentica

  • 123 Suoni di batterie, piatti e percussioni

  • Pad rullante a due-zone

  • Ingresso audio per iPod, iPhone, iPad o lettore MP3

  • Sequencer integrato

 

 

Abbiamo visto soltanto alcuni dei modelli di batterie elettroniche in commercio, ma su queste mi sento serenamente di poter dire che in ogni caso fareste un buon acquisto senza pentirvene.

A presto, Stefano Fonzi

Call Now Button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi